Booking On Line
Data di Arrivo
Data di Partenza
N. adulti

Settembre, un mese ricco di arte a Torino!


Torino è sicuramente una città all`avanguardia, ricca di storia e cultura, e nel mese di settembre questo verrà confermato dalle numerose mostre d’arte e di fotografia presenti nei musei della città. Ecco qui di seguito una panoramica.

 

 Sebastião Salgado. Genesi

Alla Reggia di Venaria c’è la nuova mostra “Genesi”, l’ultimo grande lavoro di Sebastião Salgado, uno dei più importanti fotografi documentarista dei nostri giorni. Esposte oltre 200 immagini in bianco e nero che raccontano la bellezza della Terra.  Fino al 16 settembre. Info su www.lavenaria.it/it

 

Anche le statue muoiono

La mostra diffusa proposta dal Museo Egizio, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Musei Reali e Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino ha come obiettivo quello di far dialogare opere d’arte di differenti epoche e provenienti da contesti geografici diversi riunite intorno ad un tema trasversale come quello della distruzione e della perdita, e, quindi, in parallelo, della conservazione e protezione del Patrimonio. Fino al 9 settembre. Info su www.museoegizio.it

 

Suggestioni d’Italia – Dal Neorealismo al Duemila

GAM di Torino propone una nuova mostra dal titolo “Suggestioni d’Italia – Dal Neorealismo al Duemila. Lo sguardo di 14 fotografi” con esposte oltre 100 fotografie, realizzate dalla fine del secondo dopoguerra ai primi anni Duemila. La mostra è un racconto dell’Italia in immagini attraverso l’architettura e la dimensione umana e sociale. Fino al 23 settembre. Info su http://www.gamtorino.it/it/

 

La fragilità della bellezza

La Reggia di Venaria ospita la mostra “La fragilità della bellezza”, con oltre 200 manufatti restaurati grazie al sostegno di Intesa Sanpaolo nel biennio 2016-2017, provenienti da 17 regioni italiane. Esposte opere di Tiziano, Van Dick, Twombly e tanti altri grandi artisti. Fino al 16 settembre. Info su http://www.lavenaria.it/it/

 

Il silenzio sulla tela

Intorno alle prove di grandi artisti come Sánchez Cotán, Juan de Zurbarán, Meléndez e Goya, la mostra traccia il percorso di sviluppo di questo genere su due secoli di produzione. Dalla silente concentrazione delle tele del Seicento, con l’indagine accurata e preziosa degli oggetti della vita quotidiana e della natura, attraverso le trionfanti composizioni barocche, ricche di decorazioni floreali e intrise di significati simbolici, si arriva all’età delle accademie e alla consacrazione del genere all’interno dei canoni artistici. Fino al 30 settembre. Info su https://www.museireali.beniculturali.it/

 

Easy Rider. Il Mito della Motocicletta

La motocicletta, tra stile, velocità, prestazioni, ha alimentato diversi miti: il viaggio, la conquista della libertà, la solitudine nel paesaggio. Capire il motore, saperlo ascoltare, curare, guarire. L’estetica della motocicletta incontra il mondo della cultura alta, solo apparentemente distante: letteratura, cinema, arti visive, fotografia. E ancora: moda, design, costume e società. Attraverso l’esposizione di modelli storici, entrati nell’immaginario collettivo, la mostra racconta una serie di episodi di una storia straordinaria diventata leggenda: “Stile, forma e design italiano” (Guzzi, Ducati, Gilera); “Sì viaggiare” (Harley Davidson, Norton, BMW, Honda); “Mal d`Africa” (Yamaha, KTM…); “Il Giappone e la tecnologia” (Suzuki, Honda, Kawasaki, Yamaha). Fino al 24 Febbraio 2019. Info su http://www.lavenaria.it/it/










SCRIVI UNA RECENSIONE