Booking On Line
Data di Arrivo
Data di Partenza
N. adulti

Giugno, un mese ricco di arte a Torino!


Torino è sicuramente una città all'avanguardia, ricca di storia e cultura, e nel mese di giugno questo verrà confermato dalle numerose mostre d’arte e di fotografia presenti nei musei della città. Ecco qui di seguito una panoramica.

Renato Guttuso – L’arte rivoluzionaria nel cinquantenario del ’68

GAM Torino ospita un’interessante retrospettiva su Guttuso: attraverso 60 opere provenienti da importanti musei e collezioni pubbliche e private di tutta Europa viene raccontato il rapporto tra politica e cultura del grande artista siciliano. Fino al 26 giugno. Info su www.gamtorino.it/it

Frida Kahlo e Macondo nelle fotografie di Leo Matiz

La mostra alla Pinacoteca Albertina raccoglie in questa mostra  momenti della grande attività del fotografo colombiano Leo Matiz (1917-1998). Emerge un ritratto inedito della pittrice messicana Frida Kahlo nei primi anni quaranta nella casa Azul di Coyocan, a Città del Messico, che restituisce un’atmosfera d’ambiente, di natura e di cultura che fu di quella casa. Prorogata fino al 10 giugno. Info su www.pinacotecalbertina.it/

Carlo Magno va alla guerra

La mostra Carlo Magno va alla guerra, allestita nella Corte Medievale di Palazzo Madama presenta per la prima volta in Italia il rarissimo ciclo di pitture medievali del Castello di Cruet (Val d’Isère, Francia), una testimonianza unica della pittura del Trecento in Savoia. Fino al 16 luglio. Info su www.palazzomadamatorino.it/it

Sebastião Salgado. Genesi

Alla Reggia di Venaria c’è la nuova mostra “Genesi”, l’ultimo grande lavoro di Sebastião Salgado, uno dei più importanti fotografi documentarista dei nostri giorni. Esposte oltre 200 immagini in bianco e nero che raccontano la bellezza della Terra.  Fino al 16 settembre. Info su www.lavenaria.it/it

Anche le statue muoiono

La mostra diffusa proposta dal Museo Egizio, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Musei Reali e Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino ha come obiettivo quello di far dialogare opere d’arte di differenti epoche e provenienti da contesti geografici diversi riunite intorno ad un tema trasversale come quello della distruzione e della perdita, e, quindi, in parallelo, della conservazione e protezione del Patrimonio. Fino al 9 settembre. Info su www.museoegizio.it

Social facts

Le OGR ospitano invece Susan Muller con la mostra "Social Facts", un percorso con una video proiezione dal nome "Illuminations". La mostra prende il nome da un'espressione che l’artista usa spesso per descrivere i materiali su cui basa il proprio lavoro, cioè gli artefatti culturali della nostra società. Fino al 24 giugno. Info su http://www.ogrtorino.it

Prix Pictet Space

Camera Torino è stata scelta come sede per l'esposizione delle opere del Prix Pictet, il premio internazionale fotografico dedicato alla sostenibilità. Le opere del vincitore Richard Mosse verranno presentate insieme a quelle degli altri finalisti, provenienti da ogni parte del mondo. Fino al 26 agosto presso Camera Torino.

Duane Michals

Ancora fotografia al Museo Ettore Fico, con una mostra su Duane Michals, uno dei più innovativi fotografi dell'avanguardia americana. Negli anni '60 attiva un nuovo approccio alla fotografia che non pretende di documentare il fatto compiuto, il "momento decisivo", o di affrontare gli aspetti metafisici della vita. "Quando guardi le mie fotografie, stai osservando i miei pensieri": questa frase è la chiave per leggere l'opera completa di Duane Michals. Al Museo Ettore Fico fino al 29 Luglio.

Orienti. 7000 anni di arte asiatica

La mostra presenterà al pubblico circa 180 opere della ricchissima collezione romana, opere tra le più significative dell’ex Museo Nazionale d’Arte Orientale che, dopo questa esposizione temporanea, approderanno alla nuova sede dell’EUR. La grande esposizione, come uno scrigno che si apre ai visitatori, metterà in luce l’arte di epoche e regioni poco rappresentate nel museo torinese, eccellenze della produzione artistica asiatica lungo sette millenni di storia, a partire dalla fine del VI millennio a.C. Fino al 26 Agosto al Museo d'Arte Orientale










SCRIVI UNA RECENSIONE